Accuse di Iacobini sui loculi cimiteriali, Papasso: “Ora basta, confrontiamoci in pubblico”

Ancora accuse false e tendenziose nei confronti del candidato sindaco Gianni Papasso da parte di Ivan Iacobini. Questa volta il candidato sindaco di centrodestra attacca strumentalmente Papasso sulla questione loculi cimiteriali.

 

Papasso risponde “Era pronto il progetto approvato e finanziato per la costruzione dei nuovi loculi. altro che mancanza di programmazione”.

 

“La campagna elettorale – continua il candidato sindaco per l’Alleanza Civica Democratica Riformista - continua a destare grandi sorprese, infatti, mai avrei immaginato tanta disonestà intellettuale in Ivan Iacobini. Nel comizio che ha tenuto di ieri sera, 29 maggio, in Piazza Acqua Solfurea, dopo tante infondate accuse e maldicenze, Iacobini addirittura mi ha accusato della carenza di loculi presso il cimitero affermando maliziosamente che da parte della mia amministrazione non ci sarebbe stata alcuna programmazione. Iacobini sa di mentire e lo fa volutamente. Gli atti del comune testimoniano che sotto la mia gestione sono stati realizzati circa 400 nuovi loculi e che per l’assegnazione di questi non c’è stato mai nessun favoritismo”.

 

“Alla data del tre novembre – continua Gianni Papasso - la mia amministrazione ha approvato, finanziato un progetto esecutivo che era in corso di appalto, redatto dall’ingegner Gigi Serra che oltre alla sistemazione dell’ingresso del cimitero prevedeva la costruzione di nuovi loculi. Nel corso di questi mesi, più volte mi sono recato dal Commissario Straordinario per sollecitarne l’appalto. Ora se si è venuta a determinare una carenza non è certo colpa mia ma evidentemente degli amici di Iacobini che hanno determinato una crisi di cui Cassano non aveva bisogno. Eviti Iacobini di strumentalizzare la vita e la morte delle persone. La campagna elettorale non può trascendere in speculazioni che non hanno ragione di esistere e la riconduca sui binari del confronto civile e democratico”.

 

“Sfido Iacobini – conclude Papasso - a un pubblico confronto per dimostrare, con carte alla mano, che quanto da me affermato è assoluta verità. E comunque eviti Iacobini di parlare del cimitero anche perché è sostenuto da chi pensa al cimitero come luogo commerciale e non come culto dei morti. per altro alcuni sintomi al riguardo sono ben evidenti.

Ufficio Stampa
COMITATO PAPASSO SINDACO

Scrivi commento

Commenti: 0