A Porto Alegre c’è “Rua Luigi Santagada", consegnata una copia della targa toponomastica al Sindaco Papasso

 

Si chiama “Rua Luigi Santagada", empresário e líder calabrês”, la città brasiliana ha voluto dedicare al nostro concittadino. 

 

Il municipio di Porto Alegre, in Brasile ha intitolato una strada all'imprenditore cassanese "Luigi Santagada" , al Sindaco Gianni Papasso è stata consegnata una copia della targa toponomastica.

 

Il vicepresidente del Centro Calabrese do Rio Grande do Sul, Carmine Motta, in occasione del conferimento dell’onorificenza di “Cittadino Onorario” di Morano Calabro al dottore Santo Pascual Vitola, da parte dell’assemblea civica del centro urbano posto alle falde del Pollino, guidato dal sindaco Nicolò De Bartolo, “Per essersi distinto con la sua opera professionale nel campo medico e umanitario e per aver contribuito a dare risalto alla città di Morano Calabro in Brasile e nel mondo”, ha consegnato al sindaco della Città di Cassano All’Ionio, Gianni Papasso, un cartello toponomastico riguardante l’intitolazione di una strada di Porto Alegre a Luigi Santagada, un concittadino affermatosi nell’imprenditoria. 

 

Luigi Santagada, era nato a Cassano All’Ionio il 28 settembre 1928, da Salvatore e Filomena Apostolo. Ebbe sei figli: Salvatore (1951), Valeria (1954), Artur (1957), Liliana (1964), Adriano (1970) e Jaqueline (1972). La sua, è stata una vita dedicata alla moglie, Ida Maria Vincenzi, nata a Cassano All'Ionio, il 10.05.1936, che gli è stata sempre vicino, sostenendolo nella sua attività. Il coraggio e l'abnegazione di Luigi, tipico del carattere cassanese e calabrese, lo ha portato a essere un vincente nella vita. Infatti, facendo gruppo con la moglie e i figli Salvatore, Valeria, Artur, Liliana, Adriano e Jacqueline, ha centrato i suoi obiettivi. Alla prole, i coniugi Santagada, hanno assicurato cura, istruzione sanità e, soprattutto, esempio di onestà. 

 

Nella città di Porto Alegre (Rio Grande do Sul, Brasil), Luigi, aveva una macelleria che si chiamava “Açougue Internacional”. Per il riconoscimento del suo lavoro, su proposta del Consigliere Municipale di Porto Alegre, José Carlos Nedel, “RUA LUIGI SANTAGADA”, "empresário e líder calabrês”. Tale attestato di stima, è stato un grande onore per la famiglia di Luigi Santagada.  

 

Luigi Santagada morì a Porto Alegre, all’età di 70 anni, il 26 dicembre 1998. Le informazioni, ci sono state fornite dal figlio, dottor Salvatore Santagada, Sociologo, di 65 anni, che ringraziamo.

 

In merito, il primo cittadino di Cassano, ha espresso grande soddisfazione.  Gianni Papasso, orgoglioso per il riconoscimento ricevuto dal concittadino Salvatore Santagada, ha rimarcato l’estro e l’intraprendenza di cui sono potatori tanti figli di Cassano sparsi per il mondo, che distinguendosi per la loro alta professionalità in diversi campi: dalla cultura alla medicina, dall’imprenditoria all’arte, ecc.  oltre a ricevere prestigiosi riconoscimenti personali, contribuiscono a veicolare una testimonianza positiva di Cassano. 

 

Di certo, tale evento comporterà da parte del Sindaco Papasso e delle istituzioni locali, iniziative utili per dare ulteriore valenza al riconoscimento.

 

Il Capo Ufficio Stampa Comune di Cassano - Mimmo Petroni

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Salvatore Santagada (venerdì, 15 settembre 2017 00:11)

    A família Santagada agradece ao Prefeito de Cassano Allo Ionio (Calábria), Sr. Gianni Papasso, por ter recebido a placa “Rua Luigi Santagada” , e expressando seu orgulho de um filho de Cassano.