Marina di Sibari, ancora una bomba d'acqua: il villaggio ha tenuto. Le dichiarazioni dell'assessore Tricoci

Nel pomeriggio di martedì 23 Agosto un’ennesima bomba d’acqua, seppur di minore intensità, si è abbattuta ancora una volta su Marina di Sibari.

 

I millimetri caduti su Sibari questa volta sono stati 34, con violenza molto più moderata e nonostante l'allerta meteo e le preoccupazioni di molti il villaggio di Marina di Sibari ha ben risposto.

 

L'iniezione di sicurezza è stata ben assicurata dalla presenza dei rappresentanti dell'istituzione di Cassano All’Ionio nelle persone dell'Assessore ai lavori pubblici Salvatore Tricoci, delegato dal Sindaco, e dei dirigenti Ing. Servidio e Geom. Sarubbo che sono stati presenti fino a tarda notte per assicurarsi personalmente che tutto andasse per il meglio. Allertato anche il Capo della Protezione Civile Regionale, dott. Carlo Tanzi, il quale, direttamente dagli Stati Uniti dove si trovava, interloquendo telefonicamente con il Sindaco Gianni Papasso, momentaneamente fuori sede non ha fatto mancare l'apporto dei suoi uomini come già accaduto lo scorso 7 agosto.

 

Il Sindaco Papasso ha chiesto immediatamente aiuti cospicui alla Regione Calabria per intervenire sul Villaggio per risolvere definitivamente la questione.

 

I problemi sono stati provocati da un guasto alla Rete Enel, obsoleta, che ha mandato in tilt il sistema di sollevamento delle pompe di drenaggio, meglio noto come torre di Pisa e questo ha contribuito a creare non pochi disagi agli utenti del villaggio. I problemi elettrici che hanno contribuito ai disagi a Marina di Sibari sono stati risolti dai tecnici dell’ENEL che, prontamente, allertati sono intervenuti per risolvere il guasto e riportare tutto alla normalità.

 

L'intensità della pioggia ha provocato disagi alle zone interne dove, però, va sottolineato ancora una volta che non è presente la raccolta delle acque bianche, invece, le piazzette soggette a lavori di rimodernamento, questa volta hanno ben retto smaltendo la quantità di acqua caduta dal cielo.

 

"Il problema di Marina di Sibari"- ha dichiarato l'assessore Tricoci -"è un problema strutturale che sta alla base della sua costruzione. Già con i lavori svolti si sono risolti numerosi problemi per una fetta molto ampia di villaggio. Ma sicuramente non ci adagiamo sugli allori e ci rivolgiamo, come già da qualche tempo sta facendo il Sindaco, alla Regione Calabria per chiedere finanziamenti necessari per mettere in atto lavori necessari per prevenire i disagi che si registrano ogni qual volta piove. Molte sono le azioni necessarie da porre in essere per il Villaggio. Azioni che non siamo in grado di fronteggiare con risorse proprie. La stessa tipologia di lavori che si sono ritenuti necessari per le piazzette (raccolta di acque bianche, fognature, rete idrica, opere strutturali) sono necessarie e di somma urgenza per tutte le altre zone del villaggio che ogni volta che piove sono soggette ad allagamenti. L'amministrazione comunale, guidata da Giovanni Papasso, ha pieno interesse a porre in atto azioni finalizzate al reperimento di finanziamenti da destinare a Marina di Sibari proprio perché il sindaco crede fermamente che da qui possa ripartire il turismo e con le azioni svolte nel recente passato, ha già riacquistato la centralità che era il fine ultimo all'atto della sua costruzione".

 

Il Portavoce

Caterina La Banca

Ufficio Stampa - Sindaco Gianni Papasso

Scrivi commento

Commenti: 0