Fiera di Cassano e Notte Bianca all’insegna della solidarietà

Due importanti manifestazioni all'insegna della cultura, del divertimento e, soprattutto, della solidarietà quelle che sono state presentate nel Salone di rappresentanza “Gino Bloise” del Comune di Cassano All’Ionio.

 

In programma per giovedì 1 Settembre “La Fiera di Cassano” con la sottoscrizione del Patto d’Amicizia con la città di Taranto e sabato 3 Settembre “La Notte Bianca”.

 

Alla presenza del Sindaco Giovanni Papasso, dell’assessore alle Attività produttive Alessandra Oriolo, alla Cultura, Rossella Iuele e Sport Turismo e Spettacolo, Ercole Cimbalo sono stati svelati i programmi e le peculiarità delle due manifestazioni. Erano presenti anche il Presidente del Consiglio Luigi Garofalo, l’assessore al Bilancio e Lavori Pubblici, Salvatore Tricoci e i consiglieri comunali Filena Alfano e Gaetano Scarano.

 

“La Fiera di Cassano” - ha detto l’Assessore alle Attività Produttive Alessandra Oriolo - “il cui svolgimento è stato ripreso proprio dall’Amministrazione Papasso, è stata trasformata in una vera e propria Expo che si snoderà dal piazzale del Palazzo di città fino a Corso Garibaldi a suon di pizzica e taranta. Saranno esposti i prodotti tipici della tradizione calabra e pugliese. Alle ore 10 nella stanza del Sindaco verrà siglato il “Patto d’Amicizia” con la città di Taranto”.

 

La manifestazione ha ripreso il valore storico di un tempo poiché mette al centro del commercio la città delle Terme che si apre al territorio coinvolgendo altri Comuni calabresi, pugliesi e lucani, allo scopo di avviare un serio discorso di promozione turistica e di interscambio culturale regionale ed extraregionale.

 

“L’iniziativa” ha affermato il sindaco di Cassano, Gianni Papasso – è orientata a favorire la promozione congiunta dei prodotti tipici locali, agroalimentari e artigianali dei Comuni partecipanti, in una logica di interscambio di saperi, sapori ed esperienze".

 

"Con la Fiera del primo settembre – ha continuato Papasso – si mira a promuovere e valorizzare una città che, tra monte e mare, racchiude tesori naturali e culturali di inestimabile valore: le Grotte di S. Angelo, la Basilica Cattedrale, i monumenti e i Palazzi dell’antico centro storico, l’Abbazia di Santa Maria. della Catena, le Terme Sibarite, i 7 Km di spiaggia, l’oasi naturale della Foce del Crati, l’Area Archeologica e il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide”.

 

“Non in ultimo è da sottolineare” – ha concluso il Sindaco Papasso, in riferimento alla Fiera – l’importante appello alla coscienza civile per la solidarietà verso i nostri concittadini che abitano le zone che sono statecolpite dal terremoto. Infatti, sarà allestito uno stand adibito alla raccolta di fondi da destinare alle popolazioni del centro Italia”.

 

Per ciò che concerne la Notte Bianca, invece, l’Assessore Iuele ha posto il centro del suo intervento sul Convegno che darà ufficialmente inizio alla manifestazione che si terrà sabato 3 alle ore 18.30 in Piazza Sant’Eusebio. Il Convegno sarà sul tema: “Grotte di Sant’Angelo: un patrimonio da scoprire, valorizzare e promuovere” che vedrà, dopo i saluti del Sindaco Papasso e dell’Assessore Iuele gli interventi di Felice La Rocca, archeologo preistorico e speleologo, Tiziana Prezio, Archeologa, Domenico Schiava, Dirigente del dipartimento dirigenza della Regione Calabria, Fiorenzo Conte, Sindaco di Papasidero, Luca Branda, Sindaco di Sant’Agata D’Esaro, Mimmo Lione, Presidente delle Terme Sibarite e dei parlamentari Enza Bruno Bossio ed Ernesto Magorno. A moderare i lavori la giornalista Eleonora Gitto.

 

L’assessore allo Spettacolo Ercole Cimbalo è entrato nel merito del programma: “Durante la serata” ha spiegato“saranno visitabili le grotte di Sant’Angelo da poco riaperte al pubblico dopo lavori di ampliamento dei percorsi che ospiteranno un coro Gospel. Su tutto il territorio artisti di strada, giocolieri e animazione per bambini. Si esibiranno le scuole di danza del Comune, le Cover dei Nomadi e del gruppo rock Dire Straits, il cantautore Mimmo Cavallaro e il gruppo KontroTempo”.

 

Il territorio sarà servito dal servizio navetta dalle ore 18 fino alle ore 3 con fermate nelle frazioni di Sibari, Doria, Lauropoli e Cassano Centro fino alle Grotte e dai Villaggi turistici fino al centro città. Inoltre, per rendere più snello il traffico sono state scelte delle aree parcheggio nei pressi del Parco Milone, del Cimitero e delle Poste.

 

Il Sindaco ha posto l’attenzione sulla valenza culturale della Notte Bianca con l’importante convegno sulle Grotte di Sant’Angelo al fine di farle conoscere e promuoverle. “ La notte Bianca - ha detto Papasso - non deve essere solo divertimento ma mai come in questo caso il pensiero deve essere verso le popolazioni che hanno subito la furia del terremoto. L’Italia deve essere compatta e solidale. Come amministrazione devolveremo al centro Italia l’intero incasso proveniente dalla vendita dei biglietti alle Grotte e a deliberare una donazione”.

 

Il Portavoce

Caterina La Banca

Ufficio Stampa - Sindaco Gianni Papasso

Scrivi commento

Commenti: 0