L'Amministrazione Papasso sulla revoca del Presidente: "Ora basta con illazioni e bugie, la seduta del 19 è legittima"

La seduta consiliare del 19 settembre, in cui al primo punto dell’ordine del giorno c’era “Revoca del Presidente del Consiglio”, è stata svolta “nel rispetto delle leggi e dei regolamenti”. 

  • Basta con il clima da campagna elettorale!
  • Basta con il clima di provvisorietà che si vorrebbe instaurare!
  • Basta con la demonizzazione del Sindaco con lo scopo di indebolirlo anche difronte a fenomeni che, al contrario, meritano unità e coesione!

Questo è quanto si legge, tra l’altro, in una nota inviata alla stampa dall'Amministrazione Papasso che qui si riporta per intero:  

 

“Ora basta con le illazioni, le bugie, le diffamazioni. Il Consiglio Comunale che si è svolto il giorno 19 settembre u.s., è stato convocato e si è svolto nel rispetto delle leggi e dei regolamenti. A sancirlo, oltre alle dichiarazioni fatte in Consiglio Comunale dal Segretario Generale dell’Ente, è anche il verbale della Conferenza dei Capigruppo che unanimemente decise per lo svolgimento della seduta. 

 

I gruppi di minoranza, oltretutto, a inizio seduta a riguardo hanno presentato una pregiudiziale che il Consiglio ha respinto con il voto dei due terzi dei presenti. Iacobini e compagni, invece di trincerarsi dietro estenuanti farneticazioni regolamentari, devono riferire alla pubblica opinione, e senza mezzi termini, qual è il loro pensiero rispetto a una chiara presa di posizione assunta dal Sindaco e dalla maggioranza a tutela dell’immagine del Consiglio e della città.

 

Posizione dolorosa ma necessaria. E' stata una scelta di opportunità politica e istituzionale decisa in modo unanime fra la maggioranza per fugare ogni ombra sull'operato dell'Ente nel rispetto dell'Istituzione comunale e delle prerogative delle persone. & C., invece di attaccare e aggredire continuamente e costantemente il Sindaco, devono spiegare l’atteggiamento che loro avrebbero assunto se si fossero trovati loro alla guida del Comune.

 

Evidentemente il clima di campagna elettorale e di caccia alle streghe che ancora serpeggia nel loro animo palesandosi in tutti i loro atteggiamenti e ragionamenti, non offre ai componenti dell'opposizione la necessaria serenità, e capacità intellettiva, di afferrare le giuste determinazioni.

 

Probabilmente il livore, la delusione, l’egoismo, i sentimenti di vendetta, che ispirano l’agire di qualche loro suggeritore mal si conciliano con le giuste, coraggiose e dolorose determinazioni cui sono pervenuti, loro malgrado, il Sindaco e la Maggioranza dei due terzi del Consiglio.

Oltretutto, Iacobini & C., nel corso di queste poche settimane di governo e di vita del Consiglio Comunale, hanno abbondantemente testimoniato alla pubblica opinione che di fronte a coraggiose scelte e determinazioni dell’Amministrazione Papasso, si sono sempre trincerati, con il solito infantilismo, dietro regolamenti e procedure. Poi, con pericolose dichiarazioni, hanno sempre evitato di votare atti che rappresentano pietre miliari nella direzione della legalità e di difesa delle leggi del Paese.

 

Il Sindaco, Gianni Papasso, sin dal 2012 ha sempre esercitato, e continuerà a esercitare, i suoi doveri di amministratore e di controllo che leggi del Paese, in maniera particolare il D.lgs. 267/2000, assegnano ai sindaci e agli organi amministrativi. Il Sindaco Gianni Papasso, e qui sta la differenza, nel corso del suo mandato, a tutela delle leggi e dei regolamenti e, soprattutto, per legalità e trasparenza non ha guardato mai in faccia a nessuno assumendo atteggiamenti e provvedimenti assolutamente coraggiosi sempre nell'interesse dell’intera collettività.

 

Basta con il clima da campagna elettorale!

Basta con il clima di provvisorietà che si vorrebbe instaurare!

Basta con la demonizzazione del Sindaco con lo scopo di indebolirlo anche difronte a fenomeni che, al contrario, meritano unità e coesione!

 

I cittadini, lo scorso 5 giugno hanno democraticamente, e con voto quasi plebiscitario, eletto il Sindaco Papasso. Si lasci amministrare per il bene della città e dei cittadini. I problemi sono tanti e annosi, non si può perdere tempo dietro ad infantilismi e a risentimenti, bisogna lavorare sodo, con passione e spirito di sacrificio per recuperare il tempo perduto, per restituire dignità e fiducia ai cittadini. Per valorizzare un patrimonio comunale ricco e grande che nel corso degli anni è stato solamente sfruttato per carriere ed egoismi personali. I cittadini stanno apprezzando la serietà, la compostezza, il coraggio, il lavoro del Sindaco e della Maggioranza. Questo è ciò che conta.

 

L’Amministrazione Papasso non ha tempo da perdere a inseguire vacui infantilismi, egoismi, ipocrisie e sciocchi sentimenti di vendetta, perciò andrà avanti per la sua strada con assoluta determinazione e con il coraggio di sempre. l'Amministrazione Papasso, fortemente voluta dai cittadini cassanesi, continuerà a lavorare nel solco del programma presentato agli elettori e in Consiglio Comunale al momento dell’insediamento nel rispetto delle leggi, della trasparenza e, soprattutto, dei cittadini". 

 

L'Amministrazione Comunale

Scrivi commento

Commenti: 0