Cassano aderisce a "I Borghi Marinari della Sibaritide": unanime il voto in Consiglio

L’assemblea civica della Città di Cassano All’Ionio, riunitasi sotto la presidenza di Luigi Garofalo, ha discusso e approvato, all'unanimità, l’unico punto posto all'ordine del giorno dei lavori, riguardante l’adesione dell’ente locale al partenariato per la costituenda società consortile a.r.l. Gruppo di Azione Locale - Flag “I Borghi Marinari della Sibaritide”.

 

L’argomento è stato illustrato dall’assessore Alessandra Oriolo. I Gruppi di Azione Costiera (G.A.C. o F.L.A.G.), ha riferito, sono raggruppamenti di soggetti pubblici/privati portatori di interessi comuni della fascia costiera che attraverso i Piani di sviluppo delle zone di pesca, finanziati dal PO FEAMP 2014-2020, rendono possibile  pianificare  una strategia locale con interventi  che puntano alla valorizzazione delle risorse ittiche,agro-alimentari, naturalistico-ambientali, turistiche, artigianali del territorio.

 

Gli obiettivi perseguiti dal previsto intervento,sono riconducibili a selezionare e finanziare operazioni che siano in grado di promuovere il territorio dei borghi marinari per incrementare e valorizzare quelle attività dell’area costiera diverse dalla pesca ma connesse al mare: come il turismo, l’enogastronomia ed eventi culturali legati alle tradizioni del mare.

 

Il Gac, ha sottolineato l’assessore Oriolo,costituisce, quindi, un importante strumento per il miglioramento della qualità della vita dei borghi marinari. Nella fattispecie, l’amministratore cassanese, ha inteso evidenziare anche gli importanti interventi strutturali che si potrebbero realizzare per il porto turistico dei Laghi di Sibari.

 

Nel suo argomentare, l’assessore Oriolo, ha ricordato che il territorio della Sibaritide è stato già interessato dalla precedente programmazione FEP (Fondo Europeo per la Pesca) 2007/2013 dall’operato dell’ATS GAC BORMAS (I Borghi Marinai della Sibaritide) che ha visto il comune di Cariati come Ente capofila, gruppo che anche adesso sta avviando le procedure per la costituzione del partenariato e della società Consortile di gestione denominata “FLAG I Borghi Marinari della Sibaritide” che dovrà amministrare le attività previste per i gruppi di azione costiera da attivarsi secondo i criteri del  regolamento FEAMP nel territorio della sibaritide  ed a valere sui fondi FEAMP 2014-2020.

 

La Società “FLAG BORMAS” sarà una società consortile a responsabilità limitata, che avrà sede in Cariati. La durata della Società è fissata fino al 31 dicembre 2030, ma potrà essere prorogata o anticipatamente sciolta. L’area territoriale del Flag i BorMAS, sarà compreso nei comuni di: Cariati, Mandatoriccio, Pietrapaola, Calopezzati, Rossano, Cassano, Villapiana, Amendolara, Montegiordano, Rocca Imperiale, Roseto Capo Spulico.

 

Alla Società parteciperanno anche alcune associazioni del territorio, la AGIC (Associazione generale italiana cooperative), e la LEGACOOP.

 

La scelta di aderire al FLAG I Borghi Marinari della Sibaritide, per il comune di Cassano, sembra coerente in termini fisici, sociali ed economici ed in linea con il modello di strategia di Sviluppo Locale e di Tipo Partecipativo, che indica come requisito minimo, un’area territoriale costituita da un insieme omogeneo sotto il profilo geografico, e in termini di vocazione economica, di prospettive sociali e obiettivi strategici.

 

Sul punto, prima della votazione finale, è intervenuto il sindaco Gianni Papasso, che ha evidenziato, tra l’altro, l’importanza di entrare a far parte del progetto di rete in questione, al fine di implementare lo sviluppo dei settori attenzionati, si sono espressi favorevolmente anche i gruppi di minoranza, con gli ingegneri, Ivan Iacobini e Franco Tufaro. L’atto deliberativo , è stato approvato all’unanimità.- 

 

Mimmo Petroni

Capo Ufficio Stampa

Comune di Cassano All'Ionio

Scrivi commento

Commenti: 0