Cassano All’Ionio, Sindaco Papasso incontra i dipendenti comunali

Assemblea del personale dipendente del Comune di Cassano All’Ionio, nel salone di rappresentanza del Palazzo di Città, convocata e presieduta dal sindaco Gianni Papasso.

 

Con il Sindaco hanno partecipato all'assemblea i rappresentanti dell’organo esecutivo, Rossella Iuele, Paola Grosso, Salvatore Tricoci, la vice presidente del Consiglio comunale, Felicia Laurito, il segretario generale e i responsabili dei servizi in cui si articola la vita dell’ente locale. L'assemblea è stata indetta per fare il punto della situazione e valutare l’andamento generale dei servizi e delle attività di competenza del comune di cui i lavoratori rappresentano il motore trainante.

 

I lavori, sono stati introdotti dall’assessore delegata anche alle risorse umane, Rossella Iuele, che, tra l’altro, nel suo dire, si è appellata al senso di responsabilità di ognuno, per offrire alla collettività servizi efficaci ed efficienti. L’assessore Iuele, nel suo dire, ha informato i lavoratori dipendenti che l’amministrazione comunale sta lavorando per varare una nuova dotazione organica, per colmare le lacune esistenti e per essere più rispondente alle nuove esigenze dell’ente e della cittadinanza. Chiaramente, ha sottolineato, non mancano problemi e difficoltà di diversa natura, tuttavia, si sta lavorando con l’obiettivo di valorizzare sempre più la dotazione organica e per questo, ha chiesto la collaborazione dei lavoratori, nel supremo interesse della comunità locale. Dopo avere accennato allo status di impasse della macchina burocratica, riscontrato all’indomani dell’insediamento dell’amministrazione comunale, ha riferito che si sta lavorando per mettere in campo le giuste dinamiche che possano far ripartire la stessa.

 

A tale riguardo, con l’apporto dei responsabili dei servizi, del segretario generale e della RSU aziendale, è in atto una nuova programmazione dell’utilizzo delle risorse umane e i mesi che ci separano dalla fine dell’anno, serviranno per monitorare la situazione. Nel frattempo, ha riferito, la Logos, società incaricata per l’elaborazione della nuova Pianta Organica del comune ha già presentato una bozza che presto sarà portata al vaglio anche della rappresentanza sindacale. Il sindaco Papasso, ha esordito affermando che l’incontro avrebbe dovuto esserci già prima, ma problematiche importanti, adempimenti non procrastinabili ed emergenze varie che si sono susseguite, subito dopo l’insediamento dell’amministrazione comunale, hanno avuto la priorità sul resto. Tuttavia, non ha mancato di segnalare l’evidente stand by ereditato della macchina burocratica.

 

Nonostante tutto, ha affermato il Primo Cittadino, ci siamo attivati con incontri con la società cui è stata affidato il compito di redigere la nuova pianta organica e, tramite il segretario e i responsabili dei servizi, dei problemi del quotidiano che interessano il personale per rilanciare l’azione amministrativa, senza grandi stravolgimenti, peraltro non consentiti dalle ataviche carenze. Questa situazione, ha portato l’amministrazione, ha evidenziato il sindaco, ha decidere per l’esternalizzazione di alcuni servizi, tra cui i tributi, sia per qualificare il servizio, sia per poter utilizzare quel personale in altri uffici e servizi. Il Sindaco Papasso, ha, poi, riferito ai presenti che sono stati banditi alcuni concorsi e che l’amministrazione si attiva per assicurare al personale tutti i benefici spettanti per legge; che di concerto con il sindacato aziendale si è proceduto fino a dicembre prossimo a implementare di 5/10 ore la presenza dei lavoratori precari; e di avere disposto accertamenti presso la Commissione Medica competente per i dipendenti che hanno segnalato patologie invalidanti per alcuni servizi.

 

Il sindaco ha poi invitato i responsabili di settore a razionalizzare la spesa del personale a partire già dal mese di gennaio prossimo. Nel suo argomentare, Gianni Papasso ha tenuto, inoltre, a ribadire che non c’è nessuna condizione per scioglimento consiglio comunale e nemmeno per la nomina della commissione di accesso agli atti, perché nel comune non esiste nessuna infiltrazione mafiosa; la macchina burocratica, è immune da infiltrazioni malavitose. Nessuna preoccupazione, perciò di questo genere. Il sindaco, ha annunciato, infine, che di concerto con la Prefettura di Cosenza, presto si procederà alla sottoscrizione di un Patto della Legalità in materia di Lavori Pubblici e che in merito, l’organo esecutivo, ha già licenziato un atto di indirizzo per come bisogna operare nel Palazzo: rotazione nell’assegnazione degli appalti e acquisti solo tramite MePa.

 

L’amministrazione comunale, ha concluso il sindaco Papasso, è a disposizione del personale; chiedo la disponibilità del personale a collaborare per il bene comune.

 

Mimmo Petroni

Capo Ufficio Stampa

Comune di Cassano All'Ionio

Scrivi commento

Commenti: 0