Le Terme Sibarite si rifanno il look: presentato il progetto di ristrutturazione. Il Sindaco Papasso rilancia: ora recupero Torre di Milone e Parco

“Grazie anche all’attenzione che la Regione dedica al nostro territorio, possiamo dire che qualcosa nella Sibaritide sta davvero cambiando. Oggi siamo qui perché finalmente la ristrutturazione del complesso termale di Cassano si è trasformata in una fantastica realtà: adesso però bisogna recuperare la Torre di Milone e realizzare Parco a Teatro”. Queste le parole del Sindaco di Cassano All’Ionio, Gianni Papasso, alla presentazione del progetto di restyling delle Terme Sibarite. 

 

Il primo cittadino di Cassano dopo aver salutato e ringraziato i presenti, si è complimentato sia con il Presidente delle Terme Sibarite, dottor Mimmo Lione per l’ottimo risultato raggiunto, sia con l’Architetto Sergio De Luca per la qualità del progetto.

 

“Le nuove Terme permetteranno di riqualificare l’offerta turistica dell’intera Sibaritide, perciò quello che stiamo vivendo oggi è un momento davvero importante per l’intero territorio”.

 

Ieri, 10 giugno, nel Salone delle Terme di Cassano c’è stata la presentazione ufficiale del progetto “Ampliamento, ristrutturazione e ammodernamento dei servizi annessi al complesso termale alberghiero”. Con il Sindaco Papasso e il Presidente Mimmo Lione, all’evento hanno preso parte: il progettista, Architetto Sergio De Luca; la dirigente regionale del settore Dipartimento Turismo, dottoressa Gabriella Rizzo; la coordinatrice dell’Osservatorio Turistico Regione Calabria, Mariza Righetti; la direttrice del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, Adele Bonfiglio; il presidente della Camera di Commercio di Cosenza, Klaus Algieri; il Consiglieri Regionali, Giuseppe Giudiceandrea e Franco Sergio. A chiudere i lavori, diretti magistralmente da Serenella Chiodi, è stato il Presidente della Regione Calabria, Gerardo Mario Oliverio. 

 

Presenti all'evento molti rappresentanti dell’amministrazione cassanese: gli assessori Rossella Iuele, Alessandra Oriolo e Salvatore Tricoci; i consiglieri di maggioranza Elisa Fasanella, Felicia Laurito, Antonio Clausi.  In sala anche Franco Tufaro, consigliere di minoranza.

 

Il progetto di ristrutturazione delle Terme, che per il momento impegnerà una spesa di un milione e duecentomila euro e finanziato con Fondi POR della Regione Calabria, ha entusiasmato i presenti. “Non impattante”, così lo ha definito il Sindaco. E così è. Il progettista, infatti, ha pensato di lavorare sull'esistente, migliorandolo: le nuove Terme saranno eleganti ed efficienti, ecosostenibili, funzionali, emozionali e perfettamente integrate nel paesaggio.

 

“Ho partecipato anche alla presentazione del progetto redatto prima di questo – ha spiegato il Sindaco Papasso – e devo dire che aveva sollevato in me, e non solo, molti dubbi e perplessità. Posso dire che non si trattava di un progetto di qualità come quello che abbiamo visto oggi”.

 

“Con il Presidente, e amico, Mimmo Lione, da anni parliamo della necessità di rilanciare questo complesso che per Cassano è una grande risorsa. Ma prima un progetto improponibile e poco rispettoso del territorio, poi una legge sul termalismo che non metteva a disposizione risorse sufficienti (si parlava solo di un milione di euro), hanno rallentato i tempi di realizzazione di un sogno che inseguiamo da anni. Questo intervento è necessario, direi fondamentale, per un Comune a vocazione turistica come il nostro. Un Comune che è alla ricerca di un turismo nuovo. Pensiamo a un turismo culturale di grande richiamo. E non potrebbe essere diversamente considerato che abbiamo le magnifiche Grotte di Sant’Angelo, il Parco Archeologico e il Museo di Sibari, un Centro storico bellissimo, la Torre di Milone e in più, come ha ben detto l’Architetto De Luca, tante Chiese meravigliose di grande valenza storico e artistica”. 

 

“Noi pensiamo a un rilancio diverso e stiamo muovendo passi in questa direzione mettendo insieme tutte le agenzie che esistono sul territorio: Comune, Chiesa, Scuola e Terme. Grazie alla collaborazione di queste agenzie sarà possibile aumentare l’offerta del nostro territorio dal punto di vista culturale, economico, sociale. Cassano è un centro molto importante della Piana di Sibari perciò deve assumere il ruolo che merita riqualificandosi per prendere il largo. Solo così si potranno obliare per sempre le pagine buie e riportare alla luce l’immagine di una Cassano diversa: quella della vera Cassano”. 

 

“Devo ringraziare il Presidente Oliverio – prosegue Papasso – perché viene qua non solo per portarci i saluti e onorarci con la sua presenza, ma anche perché foriero di buone notizie: i finanziamenti per realizzare questo progetto ci sono. I lavori a breve inizieranno e la prova sarà l’esposizione del cartello dell’apertura del cantiere”.

“Grazie per l’attenzione che la Regione ha per questo territorio. Grazie per l’impegno che non finisce qui perché con il nuovo POR potremo fare tante altre cose insieme alla Regione e ai Comuni della Sibaritide. Ma per operare bene è necessario mettersi in rete. Da soli non andiamo da nessuna parte”.

 

“Poi Papasso rilancia: “A Cassano quando si parla di Terme, la mente non può non andare alla Torre di Milone che si trova oltre il recinto del complesso. Per questa antica fortezza l’amministrazione si sta battendo da qualche tempo: bisogna tutelarla e valorizzarla come merita. A onor del vero, devo dire che davanti a me il Presidente Oliverio ha telefonato al dirigente competente e mi ha esortato ad andare avanti con il finanziamento di 500.000 euro finalizzato al recupero della Torre, dei Bagni Basta, del Parco che, vogliamo associare al Parco Termale per creare un unicum naturalistico di richiamo. Ma il rilancio culturale che stiamo inseguendo non può prescindere dal realizzare anche l’altra opera prevista dal progetto che ci sta molto a cuore: l’anfiteatro”. 

 

“Terme e Comune: centro benessere, recupero della Torre di Milone, Parco e Teatro. Insieme possiamo gettare le basi per grande servizio di supporto alle Terme ma soprattutto per la comunità di Cassano. Vogliamo mettere a disposizione dell’intero territorio un anfiteatro di 1300 posti per spettacoli all’aperto. In questo modo assicuriamo una presenza turistica anche al centro storico che nei mesi estivi si svuota.  Quando il Centro storico è lontano dalla costa, bisogna pensare per forza a un’offerta valida e molto appetibile per far muovere i turisti dal mare. E un teatro immerso nel verde, vicino a Terme che offrono Spa, confort, benessere e uno scenario da favola, di sicuro sarà di grande richiamo”.

 

“Puntare sul turismo per rilanciare l’economia e creare nuova occupazione perché noi, da amministratori, abbiamo il dovere di pensare soprattutto ai più giovani. Le nuove generazioni devono e, con i presupposti che sono sul tavolo oggi, possono avere un futuro diverso”.

 

“Martedì 11 giugno – annuncia il primo cittadino - sarò a Cirò Marina per la prima picconata che darà il via ai lavori di ammodernamento della Ferrovia Ionica finanziati con 500 milioni di euro: è la prima volta nella storia della Regione Calabria. Devo dire ai miei cittadini che se sul nostro territorio comunale sono arrivati già arrivati i tecnici della ferrovia per l’allargamento delle strettoie di Lattughelle e Fuscolara, è grazie a questo intervento. Se le Ferrovie mi hanno inviato la bozza di convenzione da sottoscrivere per eliminare il passaggio a livello di Sibari, è perché la Regione ha ottenuto questo grande risultato”.

 

“Grande attenzione, dunque, per Sibari e il suo territorio. So anche – conclude il Sindaco Papasso - che per quanto riguarda il bando sui porti, sono state aperte le buste. La prima è stata quella di Cassano e sono fiero di comunicarvi che la documentazione è risultata tutta a posto: siamo in pista anche per questo. Anche sui porti c’è il pieno sostegno del Presidente Oliverio che ha la ferma determinazione di risolvere anche questo problema.  Insomma, qui stasera nasce un nuovo momento sinergico: Regione - Comune di Cassano - Terme Sibarite, per il bene del territorio ma soprattutto per il bene comune”. 

 

Eleonora Gitto

Giornalista - Webmaster

Staff Sindaco Gianni Papasso

Scrivi commento

Commenti: 0