· 

 L’Assessore Rossella Iuele rimanda al mittente le accuse del consigliere Cosenza

L’Assessore alla Cultura del Comune di Cassano All’Ionio, Dottoressa Rossella Iuele, rimanda al mittente le accuse del consigliere comunale di minoranza, Elda Cosenza. 

 

“Per chi l’ha studiato anche solo nelle scuole medie – scrive l’Assessore Iuele - diventa difficile non richiamare alla mente il latino quando ci troviamo davanti ad alcune esternazioni. Per carità, l’opposizione deve fare la sua parte, ed è nell’ordine naturale delle cose che non concordi con quanto dica o faccia la maggioranza. Anche se, buon senso vorrebbe il contrario proprio per quel “bene di Cassano” che si tira in ballo a ogni piè sospinto. Così, succede che, sempre perché “fulminati sulla strada di Damasco”, leggendo quanto afferma il Consigliere Comunale di minoranza Elda Cosenza, ci vengono in mente le parole dei nostri padri dell’antichità: ‘Escusatio non petita, accusatio manifesta’. Una massima così nota, e abusata, che ormai si ritrova anche nei cioccolatini, ma che rende sempre molto bene l’idea”.

 

“Se fosse così vero che quanto fatto dalla precedente amministrazione Gallo, è stato impeccabile, che bisogno c’è di sottolinearlo giacché nessuno, a quanto ci risulta, ha chiesto spiegazioni? E poi, con quanta enfasi! Che la dottoressa Cosenza abbia la consapevolezza che il suo dire sia solo fantasia? Non possiamo saperlo. L’educazione, la ragione e il nostro essere garantisti, ci impongono di dare a tutti il beneficio del dubbio. Certo che però appare assai strano che lei voglia far passare gli scempi che sono sotto gli occhi di tutti, come opere impareggiabili”. 

 

“Sembra alquanto strano – continua la Dottoressa Rossella Iuele - che proprio lei parli di staff che non lavorano o che si accusino “gli assessori che sono stati oltre tre mesi nella struttura del gruppo regionale dell’allora consigliere Gianluca Gallo” di firmare ‘comunicati contenenti accuse’, proprio chi per buon gusto, e un briciolo di dignità personale, forse non dovrebbe farlo. Intanto, quando si lanciano accuse, si dovrebbe almeno avere l’intelligenza di accertarsi di quanto si scrive sotto dettatura, quanto meno per evitare a chi ci mette la faccia di rendersi ridicola. Intanto, sarebbe corretto e meno vile fare nome e cognome quando si calunnia qualcuno. Poi, mi corre l’obbligo di informare la dottoressa Cosenza, giusto per impedirle la prossima volta di fare figuracce, che la sottoscritta non è mai stata nella ‘struttura regionale del Consigliere Gallo’ bensì del Gruppo Regionale dell’UDC. Differenza non da poco, direi”.

 

“Per quanto riguarda ‘la stagione fallimentare’, ci pare di capire che la signora è un po’ distratta se non si accorge di quanto è stato fatto da questa amministrazione e quanto altro è in cantiere. Ma lei lo sa bene anche perché, una delle tanti “atti” importanti proposti e realizzati della sottoscritta come la Commissione Mensa, è stato votato anche da lei. E di che cosa altro vogliamo parlare? Sui depuratori è inutile tornarci perché la problematica è stata sviscerata tante volte e in tutte le salse, anche con una conferenza stampa, e anche qui non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire”. 

 

“Citare Monsignor Savino per noi è motivo di orgoglio. Non lo “tiriamo in ballo”, veicoliamo i suoi insegnamenti. Siamo onorati di avere un Vescovo che, come uomo di Chiesa è depositario di quella morale cattolica che guida i fedeli; e come uomo di cultura è garante dell’etica, ossia di quella morale che partendo dall’'uomo tiene conto dei concetti di autonomia, equità, solidarietà e uguaglianza di genere. Potremmo, come politici e come semplici cittadini, non considerare Sua Eccellenza un faro, a prescindere dal nostro credo e della nostra appartenenza politica? Abbiamo un cervello libero e pensante. Libero di cambiare idea se ci accorgiamo di non essere nel giusto. Pensante perché abbiamo la capacità, e la concretezza, del fare e lo dimostriamo. E se questo può dar fastidio a qualcuno, ce ne duole ma non è un problema nostro”. 

 

“E degli ‘incarichi professionali affidati all’esterno, mortificando le professionalità presenti in Comune’, che dire? Ricordo solo alla dottoressa che, con determinazione n. 589 del 10 settembre, suo marito è entrato a far parte del ‘cerchio della IV Commissione Consiliare regionale’ presieduta da Gianluca Gallo il quale, allegro, allegro, ha pensato bene di conferirgli l’incarico di ‘Collaboratore esperto’ con un compenso di ben 32.731,02 euro. In che cosa era ‘esperto’ di grazia?”.

 

“Nello staff del Sindaco Papasso ci sono professionisti seri le cui competenze sono certificate e il cui lavoro è sotto gli occhi di tutti. Tangibile e documentabile così come lo è il lavoro degli assessori, del Sindaco stesso e di tutti i consiglieri che sono onnipresenti sul territorio. Ci piacerebbe invece sapere che cosa ha fatto la Consigliera Cosenza dal 2009, ossia in ben otto anni di consiliatura. Quali atti ha prodotto, quali benefici la sua presenza ha portato alla comunità. Se ce ne fornisce un elenco noi per primi, saremo ben lieti di pubblicarlo e di complimentarci con lei”. 

 

“Noi – conclude l’Assessore - stiamo lavorando sodo per ridare la dignità che merita al Comune di Cassano. Dalle strade, alla illuminazione pubblica, alla riqualificazione di Marina di Sibari, alle Scuole, ai progetti che vedono la collaborazione delle associazioni e della Chiesa, all’integrazione, e quant’altro, siamo tutti impegnati per onorare gli impegni presi in campagna elettorale. E questi cara dottoressa sono fatti. Il resto sono chiacchiere condite con il vetriolo che non sono gravi perché non rendono giustizia a me, a lei o all’Amministrazione Papasso, sono gravi perché non rendono giustizia al a questo paese  e all’intera comunità cassanese”. 

Cordialmente.

                                                                                                                                                                                   Assessore alla Cultura

                                                                                                                                                                               Dott.ssa Rossella Iuele 

 

Eleonora Gitto

Giornalista-Webmaster

Staff Sindaco Papasso

Scrivi commento

Commenti: 0